Progetti realizzati in collaborazione

Il COLLETTIVO. 2010

Alcuni giovani dotati di creatività ed esperienza, con la caparbietà propria di questa terra, si dedicano allo studio, alla sperimentazione, alla creazione di oggetti non solo belli da guardare ma anche da vivere. E' qui che è nato IL COLLETTIVO, pensato non solo come un gruppo, ma anche e soprattutto come un "luogo" in cui far incontrare, scontrare e mescolare le diverse esperienze creative.E al "nostro" luogo, la MAREMMA, abbiamo voluto dedicare la nostra prima collaborazione. La Maremma, si sa, dà buoni frutti. Buon cibo, ottimo vino, aria salutare e incantevoli paesaggi. Ma la Maremma dà buoni frutti anche in fatto di arte, o meglio ancora, di artigianato artistico. Siamo partiti da delle fotografie che ritraggono paesaggi e particolari maremmani con l'intenzione di reinventarle ognuno a proprio modo, ognuno attraverso i materiali che più è capace di modellare. Un mosaico, un quadro, un oggetto di design, una poesia. Del ferro battuto, del legno intagliato, un filo sapientemente tessuto. Questa è stata ed è la nostra MAREMMA.

001.jpg
001.jpg
Ri.Centro Capalbio
Premio Capalbio 2013
Premio Internazionale Capalbio 2014
Scheda storica
Scheda architettonica
Panca con manicotti anti incedio
Panca inserita nel Centro Storico
Fioriera getta-cicche
" Premio Intern. Capalbio 2015"
Parte delle scenografie del 2016
Panca "come era" 2016
Panca in corda
Abito realizzato a mano
Noi, " Ri.Centro Capalbio"
Panca "Intreccio"
Scheda storica
Scheda Architettonica

Ri.Centro e Ri.Vivi Capalbio nel 1950, due progetti per non dimenticare le nostre origini

Nuova vita al centro storico attraverso calore-colore e riuso.

Progetto Ri.Centro nasce da un'idea avuta dopo essere stata contattata da Sindaco Luigi Bellumori per aiutare a realizzare le scenografie del Premio Capalbio del 2013, Affiancata dall' Arch. Elena Angeloni e dall'artista Barbara Salani, è stato ideato il "Progetto RI.Centro" per valorizzare il centro storico di Capalbio attraverso l'uso di materiale dismesso fornito dal Comune.

In collaborazione con la Proloco Buranaccio, abbiamo realizzato prototipi di arredo urbano, panche, schede informative con inserti in ceramica decorati a mano oltre che da Barbara, anche da Roberta Fabi, ed un abito realizzato dalla sarta Francesca Garofalo e dalla Salani. Le scenografie del Il Premio Internazionale Capalbio 2014, 2015 e 2016 sono state successivamente inserite nelle vie del paese e tutt'ora è possibile fruirne.

Durante il Premio Capalbio 2015 ha anche avuto inizio "Ri.Vivi Capalbio nel 1950", una rappresentazione storico-ludica che attraverso convegni, rievocazioni, filmati, foto, giochi ed attrazioni per tutti, ha raccontato la nostra storia, Nel Giugno 2016, gli sono stati dedicati quattro giorni, un evento gratuito ed aperto tutti che ha coinvolto tutto il Comune anche con la partecipazione delle associazioni, delle strutture e dei cittadini.

Il progetto Ri.Centro è stato accolto dall'assoc. "Il Frantoio"con  una mostra presso le sale nel 2016 e ha avuto nuove collaborazioni anche con il comprensorio scolastico e con l'Associazione di Capalbio e giovani ed il FAI per "I borghi più Belli" nel 2018.

 


 

Ri.Vivi Capalbio nel 1950
Ri.Vivi Capalbio nel 1950